Le eccellenze alimentari sarde coonquistano Porto Cervo all'evento Originum

OLBIA. Ha riscosso un lusinghiero successo (oltre 300 presenze), ieri sera a Porto Cervo Marina, l’evento Originum sulle eccellenze alimentari sarde, voluto dall’Assessorato Regionale all’Agricoltura, dall’Agenzia Laore, in collaborazione con Insula, che ha messo a disposizione il suo hub in Costa Smeralda.
Dalle 19 alle 20 si è svolta una tavola rotonda sui temi: Le filiere produttive di qualità certificata tra gli attrattori strategici  per la produzione della destinazione Sardegna;
      • I mercati potenziali e le strategie di sviluppo delle filiere produttive di qualità certificata;
      • Sviluppo di un programma di marketing territoriale condiviso tra il sistema produttivo e ricettivo per la promozione congiunta delle filiere produttive di qualità (promozione del menù di filiera sarda certificata).

Hanno partecipato al dibattito, coordinato dal giornalista Augusto Ditel,  l’Assessora Regionale all’Industria Anita Pili, il capo di gabinetto dell’Assessorato Regionale all’Agricoltura Efisio Arbau, il dirigente di Laore Gianni Ibba, il presidente di Federalberghi Paolo Manca e il project manager di Insula (costola del Cipnes) Massimo Masia. Molto apprezzati gli interventi dei quattro rappresentanti delle filiere di qualità certificata: Battista Cualbu, presidente del Consorzio di Tutela dell’Agnello sardo Igp, Carlo Cherchi, direttore del Consorzio di Tutela del Carciofo Spinoso Dop, Pier Paolo Fiori del Consorzio di Tutela dello Zafferano Dop e Roberto Luciano del Consorzio di tutela dell’olio extravergine di oliva Dop.  Tutti i rappresentanti dei Consorzi hanno manifestato la loro soddisfazione per essere stati coinvolti nel progetto Originum che intende suggellare una stretta collaborazione tra i produttori delle eccellenze di Sardegna con la Regione e gli enti come Insula che sono stati concepiti e lavorano per la promozione e la valorizzazione dell’agroalimentare sardo.
 
L’assessora Pili, nel portare il saluto del Presidente Christian Solinas, ha garantito “l’ impegno della giunta regionale nel sostenere iniziative come Originum che risulta essere in piena sintonia con i programmi e gli obiettivi dell’esecutivo regionale”, e lo stesso Arbau ha sottolineato “l’importanza di eventi come questo” che – come ha rimarcato il rappresentante di Laore – verrà replicato nel sud della Sardegna alla fine di ottobre. Sollecitato dagli interventi, il presidente di Federalberghi ha raccolto l’invito a sensibilizzare i propri associati a incrementare in modo significativo il consumo di prodotti sardi, attualmente attestato su un modesto 5%. La serata si è conclusa con uno show cooking degli chef di Insula che hanno utilizzato i prodotti di filiera certificata, e con una sfilata di moda.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA