Altro pareggio per l'Olbia, finisce 1-1 con l'Albinoleffe

OLBIA. Dal dolce pregustato, all'amaro masticato. L'Olbia assapora il gusto del ritorno alla vittoria, ma alla fine contro l'Albinoleffe deve accontentarsi di un pareggio, il secondo consecutivo dopo quello ottenuto sul campo del Gozzano. La continuità è arrivata, per il successo sarà obbligatorio riprovarci domenica a Grosseto contro la Pianese.
UN PAREGGIO VIZIATO. Il turno infrasettimanale regala così un punto ai bianchi di mister Filippi che, portatisi in vantaggio nel primo tempo con una gemma balistica di Doratiotto, sono stati rimontati nel corso della ripresa dal bolide calciato da Gelli in un'azione nettamente viziata da un fallo su Muroni non ravvisato dal direttore di gara. E, in fin dei conti, è stata proprio la decisione del signor Emmanuele di Pisa a incidere maggiormente sul binario seguito dalla gara nella seconda parte della ripresa. Una gara innervositasi oltre le righe e chiusa dall'Olbia, in campo oggi con un rinnovato ed elastico 4-3-3 in fase di possesso, in dieci uomini per effetto del cartellino rosso sventolato a Vallocchia nei secondi finali.

GOL DA ANTOLOGIA. Neanche un minuto di gara e Muroni, in versione bombardiere, scarica dai 25 metri una sassata che Savini respinge in maniera scomposta riuscendo a bloccare la sfera in due tempi. Insomma, un inizio incoraggiante al quale segue una crescita lenta ma costante dell'Albinoleffe che prende il comando delle operazioni al cospetto di un'Olbia comunque guardinga e attenta. Al 12' Giorgione, con un'esecuzione a metà tra il tiro e il cross, chiama Crosta al grande intervento con la mano di richiamo. È, nei fatti, l'unico sussulto prima del vantaggio olbiese: al 36' Doratiotto inventa un capolavoro calciando dal limite, di sinistro e al volo un pallone che sbatte sulla traversa prima di varcare la linea: 1-0.
SU MURONI ERA FALLO. Nel corso della ripresa i due tecnici chiamano svariate sostituzioni. Zaffaroni manda dentro al 56' l'artiglieria pesante con Kouko e Cori, Filippi risponde con il triplo cambio Ogunseye-Manca-Mastino per Parigi-Doratiotto-Pisano. Al 63' Muroni ci riprova dalla distanza, la palla sorvola dalla traversa. Proprio il play bianco è protagonista, un minuto dopo, nella rete del pari degli ospiti. Muroni recupera palla al limite dell'area, avanza e viene atterrato da Cori che gli rovina addosso. L'attaccante addirittura si ferma, ma per l'arbitro è tutto regolare e dunque Gelli, che ha arpionato la sfera, lascia partire un missile che va a insaccarsi sotto la traversa: 1-1. Le proteste, come sempre, lasciano il tempo che trovano, ma la sensazione del torto subito non disunisce l'Olbia. Che, invero al 91', su invitante palla messa dentro da Lella, avrebbe l'occasione di strappare dal tavolo l'intera posta, ma la pregevole girata di Ogunseye esalta i riflessi felini di Savini e non produce altro che un urlo strozzato in gola.
IN BOCCA AL LUPO, GIORGIONE. La partita si trascina verso il triplice fischio e, proprio al 4' di recupero, dopo il fallo fischiato a Vallocchia (per lui doppio giallo ed espulsione) Giorgione viene involontariamente colpito sul volto da una pallonata. Il centrocampista esce dal campo in barella e viene trasferito in ospedale per accertamenti. A lui vanno i migliori auguri per una pronta guarigione. Alle due squadre, dopo l'estensione del tempo addizionale, un punto a testa. E per l'Olbia, una punta di amarezza per quello che sarebbe potuto essere e non è stato.
TABELLINO
Olbia-Albinoleffe 1-1 | 11ª giornata
OLBIA: Crosta, Pisano (61’ Mastino), Gozzi, La Rosa, Pitzalis, Pennington (33’ Lella), Muroni, Biancu, Vallocchia, Parigi (61’ Ogunseye), Doratiotto (62’ Manca). A disp.: Barone, Van der Want, Dalla Bernardina, Zugaro, Belloni, Miceli, Verde, Demarcus. All.: Michele Filippi.
ALBINOLEFFE: Savini, Canestrelli, Gavazzi, Riva, Gusu, Gelli, Nichetti (78’ Gonzi), Giorgione (95’ Quaini), Ruffini (78’ Petrungaro), Ravasio (56’ Kouko) Galeandro (56’ Cori). A disp.: Pagno, Abagnale, Rasi, Mondonico, Genevier, Bertani, Sibilli. All.: Marco Zaffaroni.
ARBITRO: Emmanuele di Pisa coadiuvato da Croce e Orlando Ferraioli di Nocera Inferiore.
MARCATORI: 36’ Doratiotto, 64’ Gelli (A)
AMMONITI: 33’ Pitzalis, 35’ Pisano, 59’ Vallocchia, 77’ Kouko
ESPULSI: Al 93’ Vallocchia per doppio giallo 
NOTE: Recupero: 2’ pt, 4’ st

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA