Olbia-Siena, le parole di Mister Canzi alla vigilia della partita

OLBIA. Si torna in campo al Nespoli. Domani alle ore 14.30, l'Olbia accoglierà nella propria tana la Robur Siena, avversario che in classifica staziona appaiata ai bianchi con 36 punti e che, nella gara di andata, si impose al Franchi con un fortunato 3-2.

"Una sconfitta che ricordo ancora molto bene e che abbiamo faticato a digerire per come l'avevamo recuperata e per gli episodi contrari, indipendenti da noi, che ne hanno determinato il risultato finale" ricorda Max Canzi nella conferenza stampa di presentazione del match di ritorno contro l'avversario bianconero: "Mi aspetto una partita difficile contro una squadra valida, partita con altri obiettivi e viva, come dimostra il pareggio colto a Modena. Rispetto alla gara giocata martedì, c'è un'analogia legata al fatto che il calendario mette di fronte ad avversari che stanno intorno a noi in classifica e per cui sarà fondamentale tenere il vantaggio o recuperare sugli scontri diretti". 

L'Olbia è attesa alla fatidica scossa che potrebbe consentire la scrittura di un finale di campionato all'altezza delle ambizioni manifestate: "Sappiamo cosa vogliamo e per arrivarci dobbiamo passare dalla salvezza. Il nostro assillo deve essere raggiungere questo microbiettivo il prima possibile, non alla fine del campionato. Sembra una banalità, ma il percorso è obbligato. Potenziale reale dell'Olbia ancora inespresso? Facciamo un passo alla volta per toglierci le soddisfazioni che vogliamo. Siamo mentalizzati su questo". 

Il tecnico dei bianconeri, Padalino, ha dichiarato di temere la qualità e l'aggressività dell'Olbia: "Sappiamo qual è il nostro valore così come riconosciamo il valore tecnico dell'avversario. Sarà una partita difficile, da affrontare per vincere. Recuperiamo Pinna e Lella, ma perdiamo Arboleda. Le assenze nel Siena? Sono un dato oggettivo, ma non guardo in casa d'altri se non per quanto riguarda il modo in cui dovremo affrontarli in campo: ultimamente hanno cambiato tanto e, pur non venendo da un momento brillante in termini di risultati, le prestazioni dicono che la squadra sta esprimendo un buon calcio. È un avversario da prendere con le molle".

Dopo l'impegno infrasettimanale "c'è la possibilità che qualcuno possa tirare il fiato", mentre tra i pali tornerà Ciocci, come conferma lo stesso Canzi: "Per mia scelta, è il portiere titolare di questa Olbia. Dico questo, consapevole del privilegio derivato dal fatto di avere, in questo ordine, un ottimo portiere e un ragazzo meraviglioso come Van der Want come dodicesimo".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione