Gionata del mare a Olbia, ecco com'è andata

OLBIA. Nella mattinata odierna, si è celebrata la giornata della cultura marina, secondo i principi ispiratori dell’art. 52 del Codice della nautica da diporto. L’evento nasce dalla volontà di sensibilizzare gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, al fine di sviluppare la cultura marina, inteso come risorsa di grande valore culturale, scientifico, ricreativo ed economico, secondo un’intesa tra Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera e, a tal fine è stato altresì indetto, il concorso Nazionale “La Cittadinanza del Mare”.

La manifestazione è stata inizialmente ospitata nel piazzale antistante la Capitaneria di porto di Olbia, dove il personale militare ha incontrato gli alunni delle scolaresche, spiegando loro, in diverse postazioni, i delicati compiti istituzionali del corpo. L'iniziativa è proseguita presso la Lega Navale Italiana Sez. Olbia, dove le scolaresche sono state coinvolte in attività di laboratorio e proiezione di filmati di contenuto ambientale a cura dell’Area Marina Protetta Tavolara Coda Cavallo, arti marinaresche a cura della Lega Navale, oltre a alla simulazione di recupero di pericolante con l’ausilio dell’unità cinofila e mezzi nautici della Guardia Costiera.
Particolare rilievo, nel corso dell’evento, ha assunto la cerimonia di premiazione, presso la sede della Lega Navale Italiana, per l’elaborato “Il futuro siamo noi”
presentato in collaborazione tra l’Istituto di Istruzione Superiore “Amsicora” e dalla Scuola Primaria Via Nanni, vincitore del Terzo Premio per il concorso nazionale “La Cittadinanza del Mare”, indetto dal Ministero dell’Istruzione e dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto – Guardia Costiera.

Nel corso della premiazione, Sabrina Serra, Assessore all’istruzione Pubblica, Cultura e Beni culturali, ha voluto partecipare il proprio orgoglio per l’importante riconoscimento ai bambini ed ai ragazzi olbiesi, quali testimoni della qualità della didattica nelle scuole. Nell’occasione il Vice Sindaco ha aggiunto: “…teniamo molto alla cultura del mare, sia nel senso della sua tutela ambientale che in quanto valore delle professioni legate al mare. Quindi complimenti ai ragazzi e a tutta la comunità scolastica olbiese che partecipa attivamente a queste importanti iniziative”.

Anche Augusto Navone, Direttore dell’area Marina Protetta di Tavolara – Punta Coda Cavallo, si è detto molto soddisfatto della riuscita dell’iniziativa comprovata dall’interesse manifestato dai ragazzi, ed ha voluto precisare: “E' di fondamentale importanza che i giovani comprendano l’importanza dell’ambiente marino attraverso la conoscenza delle dinamiche del suo ecosistema, per il rispetto di esso”.
Il Direttore marittimo della Sardegna Settentrionale, C.V. (CP) Giovanni Canu, dopo aver ricordato l’importanza dei valori culturali, della giornata del mare, ha voluto ringraziare tutti i partecipanti alla giornata, insieme ai docenti ed, in particolar modo, il Presidente della Lega Navale Antonio Cassetta, che ha voluto ospitare una parte della manifestazione, contribuendo in maniera determinante alla buona riuscita dell’evento.  A chiudere la manifestazione, nel pomeriggio, un elicottero della Guardia Costiera, che decollato dalla base di Decimomannu, ha simulato il recupero di un uomo in mare, nella cornice del tratto di mare antistante il Molo Brin.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica