Furto in villa a Porto Cervo, i carabinieri prendono i ladri

OLBIA. Nella giornata di ieri i Carabinieri del Reparto Territoriale di Olbia, durante un dedicato servizio finalizzato al contrasto dei reati contro il patrimonio a seguito dei frequenti furti nelle abitazioni del mare, hanno deferito in stato di libertà un ventiquattrenne ed un diciannovenne, entrambi con precedenti penali, ritenuti responsabili – a diverso titolo – di un furto in una villetta di Porto Cervo.

Da una prima ricostruzione dei fatti, è emerso che i ladri si sono introdotti nell’abitazione in piena notte, accedendo da una porta finestra lasciata socchiusa, mentre erano presenti i proprietari, sorpresi nel sonno e che non si sono accorti di nulla, salvo accorgersi appena svegli la mattina successiva dell’ammanco di alcuni effetti personali, dei telefoni cellulari e di un iPad, oltreché di denaro contante.
Il tempestivo avvio delle ricerche ha consentito di localizzare e riconoscere i sospetti in un centro commerciale della città, due cittadini brasiliani lavoratori stagionali di altrettanti ristoranti della zona, dove i due giovani si erano recati nella mattinata per effettuare alcuni acquisti nei negozi di elettronica. Fermati e perquisiti dai militari intervenuti, sono stati trovati in possesso di parte della refurtiva, mentre altra merce è stata rinvenuta nell’appartamento in loro uso a Porto Cervo. Gli oggetti ritrovati al termine degli accertamenti sono stati restituiti al legittimo proprietario.

Le indagini sono ancora in corso, anche per appurare il coinvolgimento dei due soggetti in altri furti della zona. Il ventiquattrenne, che avrebbe avuto una parte più attiva nella vicenda, è stato deferito in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per il reato di furto in abitazione, il complice per il reato di ricettazione.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA