Fermana-Olbia 0-0 e mercoledì il super derby con la Torres

OLBIA. Porta in dote un punto in più in classifica, il sesto, la trasferta dell'Olbia nella tana della Fermana. Contro l'avversario marchigiano, la squadra di Occhiuzzi conferma l'ottima efficienza difensiva, ma manca l'acuto per portare a casa l'intera posta in palio. Risultato: 0-0. Il terzo di questo primo scorcio di stagione. Al "Recchioni" il tecnico dei Bianchi, complici anche le tante assenze, sorprende schierando la squadra con il 4-3-1-2 che concede a Occhioni e Boganini la prima chance dal primo minuto della stagione.

PRIMO TEMPO. Per larghi tratti del primo tempo, il taccuino alla voce occasioni si riempie più di intenzioni che di fatti. La Fermana cerca l'affondo sulla sinistra e con le giocate verticali di Giandonato, l'Olbia, compatta, prova a pungere di ripartenza. Al 3' Boganini scappa via sulla destra e mette dentro, la difesa gialloblù si rifugia in corner. Ancora Boganini è attivo al 13' quando riesce a liberarsi per il tiro dal limite, ma il muro locale funziona. Al 14' è Maggio a concludere da buona posizione, la palla però termina abbonamente a lato. Al 16' è ancora Maggio a rendersi pericoloso in area sul tracciante di Giandonato, ma la conclusione è da dimenticare. Per ravviare un match bloccato e particolarmente falloso bisogna quindi aspettare il 41' quando Ragatzu gioca sul filo del fuorigioco e sorprende la difesa della Fermana involandosi sulla destra, accentrandosi in area e concludendo a termine corsa con un tiro che viene smorzato provvidenzialmente. La risposta dei padroni di casa è nel tiro di Scorza che al 44' termina sul fondo.

RIPRESA. Si torna in campo con gli stessi effettivi e l'immutata sensazione che solo un episodio possa sbloccare la gara. L'Olbia riesce ad alzare il baricentro e a farsi vedere a più riprese dalle parti di Nardi sfruttando la mobilità di Ragatzu che dalle corsie laterali mette dentro alcuni palloni interessanti. Al 70' la Fermana si accende con Pinzi, il tiro forte sul primo palo viene respinto in corner da Gelmi. Al 76' è Babbi a rendersi pericoloso in acrobazia sul suggerimento di Ragatzu, ma il tocco aereo termina alto. Si arriva così all'81' quando, sul piede di Ragatzu, capita l'occasione più ghiotta del match. Uno spiovente in area propiziato da un rinvio maldestro viene impattato ottimamente dal numero dieci bianco, ma il riflesso di Nardi è strepitoso. All'88' l'ultima chance del match: Ragatzu nel corridoio per Contini che entra in area e calcia trovando la smorzata di Parodi e la facile presa di Nardi.
Tre minuti di recupero non servono a cambiare il risultato. Per l'Olbia è già tempo di pensare al derby di Coppa Italia contro la Torres in programma mercoledì al Nespoli.

TABELLINO

Fermana-Olbia 0-0 | 6ª giornata

FERMANA: Nardi, Gkertsos, Parodi, Pellizzari, Carosso (71' De Nuzzo), Scorza, Giandonato, Misuraca (90' Graziano), Romeo (64' Nannelli), Burino, Maggio (64' Pinzi). A disp.: Borghetto, Eleuteri, Luciani, De Pascalis, Spedalieri, Vessella, Lorenzoni, Grassi, Onesti, Fischnaller, Ronci. All.: Stefano Protti.
OLBIA: Gelmi, Gabrieli (73' Renault), Bellodi (77' Brignani), Emerson, Travaglini, Biancu, La Rosa, Occhioni (92' Zanchetta), Boganini (73' Incerti), Ragatzu, Babbi (77' Contini). A disp.: Van der Want, Sanna, Glino, König, Sueva. All.: Roberto Occhiuzzi. 
ARBITRO: Gioele Giacobellis (Pisa). Assistenti: Alberto Rinaldi (Pisa) e Daniele Sbardella (Belluno). Quarto ufficiale: Cristiano Ursini (Pescara)
AMMONITI: 18' Gabrieli, 30' Misuraca (F), 37' Biancu, 39' La Rosa, 65' Occhioni, 80' Brignani, 90' Pinzi (F)
NOTE: Recupero: 0' pt, 3' st. Spettatori: 1188.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA