Scuole civica di musica a Olbia, due concerti oggi e domani

OLBIA. Si conclude la XXXIV rassegna concertistica della Scuola civica di Olbia con un fine settimana di concerti. Sono chiamati a raccolta gli allievi in procinto di cominciare il nuovo anno, ma non solo, gli eventi sono a ingresso libero e aperti a tutti gli amanti della musica nel suo senso più ampio possibile. Sabato 11 novembre, infatti, nella sala del Musmat si esibirà la banda “Buzzing jars”, appuntamento alle ore 19. Da un ensemble di strumenti a un ensemble di voci, domenica 12 novembre riflettori puntati su “Chorus in corde”, e per l'occasione il concerto si terrà nella chiesa La Salette (anche qui alle ore 19).

Buzzing Jars significa letteralmente “Barattoli Ronzanti”: i componenti sono musicisti di formazione prevalentemente classica,  membri dell'Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari. L'aggiunta di strumenti a percussione alla classica formazione del quintetto di ottoni ha apportato maggiore sostegno ritmico e ha contribuito a dare vita a un suono diverso e nuovo. Il repertorio, trasversale, spazia dai brani delle big band agli standard jazz, dalle grandi colonne sonore alla canzone d'autore italiana, e persino la house music.
"Chorus in Corde ensemble" è invece capace ogni volta di ricreare atmosfere suggestive e quasi magiche. Insieme, tante voci della lirica si confrontano in un repertorio eterogeneo che va dai cori d'opera ai momenti di musical e cori sacri. L'ensemble sarà accompagnato dalle note del pianoforte di Francesca Pittau. Dirige il maestro Filippo Gianfriddo.

Questo secondo concerto, che si svolgerà nella chiesa di Olbia, inaugura il nuovo anno scolastico della Scuola civica al Musmat che dalla prossima settimana comincerà infatti la sua stagione di lezioni in varie discipline.

«Con questi ultimi due concerti vogliamo dare il via al nuovo anno della scuola civica – commenta l'assessore comunale alla Cultura Sabrina Serra —. Invitiamo tutti a partecipare, per trascorrere un po' di tempo insieme e accompagnati dalla buona musica. Auguro a tutti i corsisti un anno pieno di entusiasmo e soddisfacente nel loro percorso musicale».
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA