Golfo Aranci

Premio Bontà Degortes, Olbia più bella grazie al grande cuore di Salvatorica Pidinchedda Ricciu

di Davide Mosca
OLBIA. Il cuore oltre l'ostacolo arriva sempre molto lontano. Ed è il caso di Salvatorica Pidinchedda Ricciu che dalle tristi difficoltà della vita è andata oltre, da Olbia fino all'Uganda a Kibili per creare una scuola materna ed elementare per 75 bambini orfani e poveri. Il tutto nel ricordo dell'amata figlia, Deborah Ricciu, scomparsa prematuramente. Oggi Olbia, come da dieci anni a questa parte, celebra il suo personaggio più "buono", quello che si è distinto per la proprio generosità. E nella sala delle cerimonie del comune è avvenuta la consegna del "Premio Bontà Antonio Degortes" 2017 alla signora Pidincheddu Ricciu. Il premio è dedicato al ricordo di Antonio Degortes, scomparso nel 2006 e voluto dagli amici di Antonio per premiare i cittadini olbiesi che si sono distinti per il loro animo generoso e per l'azione quotidiana rivolta agli "altri".

Negli anni hanno ricevuto il premio Degortes, Francesco Gambella, Don Andrea Raffatellu, Suor Immacolata delle Suore di Gesù Crocefisso, Tonino Cau, Maria Antonietta Scanu, Ginetto Mattana, Enzo Giagoni, Suor Luigia, Katiuscia Canu. Presenti alla cerimonia il vice sindaco, Angelo Cocciu che ha così commentato: "Sono molto legato alla famiglia Ricciu, conoscevo Deborah e per me è un onore prendere parte a questo premio che rende onore alla città e a chi si impegna per gli atri".

Grande commozione anche per la signora Salvatorica: " Nella vita ho ricevuto più di quanto ho dato. Con questo premio sarò ancor più motivata e questa forza la investirò sempre di più perché lavoro nella convinzione che ogni essere umano abbia il diritto di vivere in serenità la propria esistenza".

 Presenti anche i familiari della signora, gli insegnanti della scuola in Africa, e gli amici di Antonio Degortes anno rinnovano l'appuntamento, così importante per la città. Per svelare il lavoro di quegli olbiesi virtuosi che dedicano la propria vita agli altri in silenzio e senza proclami, ma dando un contributo concreto e fondamentale alla crescita del territorio.

Al seguente link si può visitare il sito dell'associazione Espandi gli orizzonti, potersi informare e dare un contributo concreto.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA