Olbia-Entella, Filippi: "Serve un'Olbia al 100 percento"

OLBIA. L'occasione è presto servita. E se davanti arriva la più forte della classe, l'Olbia di certo non si spaventa, ma anzi trova stimoli e motivazioni supplementari. Perché il torto morale subito a Busto Arsizio sarà pure storia, ma di quelle talmente fresche che ci si può ancora scrivere sopra. A patto, è chiaro, che la truppa di Filippi abbia fatto tesoro di quelle mancanze che sono costate una vittoria che si sentiva di avere in tasca.

"Per fortuna che si torna subito in campo" premette il tecnico in conferenza stampa, incalzato dai giornalisti sull'amarezza rimasta dalla partita con la Pro Patria. "Abbiamo eliminato presto le ultime scorie e preso di buono quello che di giusto c'era da prendere da quella partita, comprese quelle sfumature che alla fine hanno fatto la differenza in negativo. È chiaro che è un delitto non aver vinto dopo una prestazione di quel tipo, ma è sintomatico del fatto che dobbiamo gestire meglio certe situazioni e imparare a chiudere le gare quando si presenta l'opportunità".

Quindi si passa ad analizzare il prossimo avversario: "L'Entella è probabilmente la squadra più forte del campionato, almeno questo dice la media punti oggi. Si è rinforzata nel mercato invernale e sicuramente si tratta di una partita all'apparenza proibitiva, ma se l'Olbia gioca al 100% delle proprie possibilità non deve temere nessun avversario. I loro punti deboli? Preferisco pensare ai nostri punti di forza per esaltarli e concretizzarli".

Uno di questi è certamente il tridente offensivo, apparso in grande spolvero contro la Pro Patria: "I tre davanti hanno dimostrato di essere giocatori importanti per il sacrificio e la disponibilità che mettono al servizio della squadra. Ragatzu trequartista? Ha giocato una partita di alto livello, in quel ruolo può fare cose pazzesche e lui è il primo a crederci". E a loro si aggiungono oggi l'entusiasmo e la freschezza dei nuovi arrivati: "Peralta è un giocatore di qualità venuto a Olbia perché convinto da questo piazza, Maffei un ragazzo estremamente disponibile che ci può dare una grossa mano. Entrambi sono giocatori che vanno ad arricchire e a diversificare il patrimonio tecnico e le soluzioni della squadra".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS