Grandi Navi Veloci apre la nuova rotta Genova-Olbia operativa dal 29 maggio

di Davide Mosca
OLBIA. Grandi Navi Veloci punta forte sulla Sardegna e lancia il nuovo collegamento Genova-Olbia. La nuova rotta sarà operativa da sabato 25 maggio fino al 29 settembre. Tutti i dettagli sono stati illustrati stamani nel corso di una conferenza stampa a Olbia, alla presenza dell'amministratore delegato di Gnv, del sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, del presidente dell'autorità portuale Massimo Deiana, del direttore marittimo del nord Sardegna Maurizio Trogu, del vescovo della diocesi di Tempio Ampurias, mons.Sanguinetti e di autorità civili e militari cittadine.

«Il nostro obiettivo – ha dichiarato Matteo Catani, AD di GNV -  è quello di aumentare l’offerta e portare nuovo mercato in Sardegna, una delle più belle destinazioni turistiche del Mediterraneo, creando nuove opportunità di turismo e sviluppo. Con 2 rotte e 280 tratte per la Sardegna nel 2019, GNV arriva a offrire una capacità di oltre 700mila passeggeri. – continua l’AD Catani – Crediamo nel trend positivo di questa destinazione e riteniamo che ci sia spazio per l’incremento dell’offerta della nostra tipologia di servizio.»

Soddisfazione da parte del sindaco di Obia Settimo Nizzi: "Questa iniziativa fa ben sperare con l'incremento di opportunità  e competitività pe ril nostro porto e pe rle aziende turistiche e commerciali del territorio. Una nuova nave vuol dire maggior guadagno e più lavoro".

Sulla stessa linea anche il direttore marittimo del Nord Sardegna, Maurizio Trogu: "Sono molto contento di questo ingresso che è poi un ritorno. Questo porto dimostra tutte le sue potenzialità e non abbiamo ancora esaurito tutto lo spazio e la capacità. Il porto di Olbia si attesta come porta di ingresso della Sardegna e la vera continuità territoriale parte da qui.

E' poi intervenuto il presidente dell'autorità portuale, Massimo Deiana. "Questa è la compagnia che ha inventato un nuovo modo di viaggiare in traghetto. Il cruise ferry con la filosofia dell'inizio e del piacere del viaggio proprio sul traghetto. Per questo siamo contenti di questa offerta. Olbia con i suoi tre milioni di passeggeri si conferma uno dei porti passeggeri più importanti del mediterraneo, ma al tempo stesso questo porto ha molta più potenzialità di quella che si riesce a sfruttare".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA