Canile comunale di Arzachena, l'amministrazione sotiene il lavoro dei volontari

OLBIA. Il Comune di Arzachena promuove e sostiene il lavoro della società Ge.se.co e delle associazioni di volontari impegnate a favore del canile comunale e ricorda con commozione la signora Flora Norero, fondatrice de “I randagi di Flora”, recentemente scomparsa dopo anni di dedizione ai trovatelli del territorio comunale Arzachenese.

<L’associazione “I Randagi di Flora”, che si avvale della preziosa collaborazione dell'associazione Tedesca ProTier e V. di Karin Faulstroh, da sempre ha un ruolo fondamentale a sostegno della Ge.se.co e del Comune – dice Gabriella Demuro, assessore ai Servizi Sociali e alla partecipata Ge.se.co -. Insieme hanno favorito un gran numero di adozioni. Dal 2010 a oggi hanno trovato una nuova casa a circa 500 cani, anche oltre i confini nazionali, soprattutto verso la Germania. La scomparsa della signora Flora ha colpito tutti noi. La sua bontà e la sua dedizione hanno trasformato la vita di tantissimi cani e gatti maltrattati e abbandonati e, allo stesso tempo, ha migliorato quella di numerose famiglie che hanno aperto le loro case ai trovatelli. Porteremo avanti campagne di sensibilizzazione sulle adozioni in nome di Flora e invitiamo arzachenesi e non a visitare il canile comunale di Arzachena>. Il canile municipale è situato nella località campestre di Monti Aguisi su un’estensione di 5 ettari.

La struttura ospita attualmente 90 cani abbandonati rinvenuti entro i confini comunali, si occupa dell’iscrizione all'anagrafe canina di ogni esemplare accolto in collaborazione con la ATS di Olbia e offre agli animali cibo, cure veterinarie e ricovero in ampi box e spazi aperti che consentono libertà di movimento.

Per contattare la Ge.se.co e il canile municipale chiamare i numeri 078983401 e 078981066 o scrivere a protocollo@gesecoarzachena.it

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS