Jeremy Perez vince la tappa olbiese del mondiale di Acquabike : sul podio con la bandiera sarda

OLBIA. Si è concluso oggi ad Olbia, con le gare finali e la premiazione, il Regione Sardegna- Grand Prix of Italy di Aquabike. La gara che ha visto protagonisti campioni provenienti da ogni parte del mondo ha entusiasmato le centinaia di spettatori che hanno potuto godere dello spettacolo dal lungomare antistante il Molo Brin. Non sono mancate le sorprese nelle diverse categorie in gara così come ci sono state delle conferme di alcuni campioni.
La soddisfazione più grande per il pubblico è venuta dal pilota francese Jeremy Perez che ha vinto nella categoria più importante: il Runabout GP1.
Perez è sposato con una sarda, pilota anche lei di Aquabike,  e considera la Sardegna la sua seconda patria: per questo è salito sul podio con la bandiera dei 4 Mori, insieme a quella francese, tra gli applausi e le urla entusiaste del pubblico.
Nella giornata di sabato si sono svolte le prime 2 Moto delle tre totali per ogni categoria in gara mente oggi, dopo le prove libere del mattino, ha avuto inizio l’intenso programma di gara con la specialità Ski Division GP3 che ha visto trionfare l’estone Mattias Reinaas mentre al terzo posto si è classificato il 17enne Norvegese Theodor Liseth che dalla categoria giovanile ha debuttato nel Campionato Mondiale.

A seguire il Runabout GP4 che ha visto vincitore il campione del mondo in carica l’Estone Mattias Siiman e la nuovissima categoria, introdotta nel mondiale per la prima volta ad Olbia, Runabout GP4 Ladies nella quale si è aggiudicata la vittoria la francese Clara Muchembled
Grande successo dell’Italia nella specialità Ski GP2 dove alle spalle del vincitore, l’estone Mattias Reinaas ( già vincitore anche di Ski GP3)  si sono aggiudicati il secondo e terzo posto del Podio Matteo Benini e Andrea Piscaglia con l’altro italiano Andrea Guidi in quinta posizione.
A seguire si è svolta Moto 3 della categoria Runabout GP2 vinto anche questo dell’Estone Mattias Siiman.

In Ski Division GP1 si è confermato leader il tre volte campione del mondo Kevin Reiterer mentre nella categoria Ladies la svedese Jonna Borgstrom ha strappato il podio alla sua rivale connazionale Emma-Nellie Ortendahl.
Si conferma leader nel Freestyle l’ormai imbattibile Rashid Al Mulla di Abu Dhabi seguito dai due italiani Roberto Mariani e Alberto Camerlengo.
Durante la Conferenza stampa di ufficiale di ieri cui hanno partecipato anche tutti gli atleti presenti al Gran Prix, e ha avuto come relatori, oltre agli organizzatori e al rappresentante della Federazione Italiana Motonautica, l’Onorevole Pasquale Chessa Assessore Regionale al Turismo e il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi entrambe le autorità hanno sottolineato l’importanza delle manifestazioni sportive nella promozione turistica della città e della Regione Sardegna.
Tutte le gare di Aquabike in particolare vengono trasmesse in TV in più di 150 paesi al mondo attraverso un “Magazine” che racchiude oltre alle immagini sportive quelle di panorami della location e che rappresenta così una sorta di “cartolina turistica” del paese ospitante.
Per questo motivo il sindaco Nizzi ha promesso che l’Aquabike farà ormai parte del calendario fisso degli eventi di Olbia mentre l’Assessore Chessa ha annunciato un progetto per cui tutti gli eventi sportivi programmati in futuro in Regione Sardegna avranno un contratto triennale in modo da garantire continuità nella comunicazione.
Al termine della premiazione di oggi il Sindaco Nizzi ha consegnato la bandiera di Aquabike a una delegazione del Kuwait, paese che ospiterà la prossima tappa del Mondiale nel mese di novembre.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA