Elisa sbarca a Olbia, tutto pronto per l'evento clou dell'estate

OLBIA. Mancano una manciata di giorni al concerto di Elisa a Olbia. Un appuntamento da non perdere per gli appassionati di questa straordinaria artista, una delle più apprezzate del panorama nazionale e internazionale. Per non perdere la possibilità di partecipare alla tappa olbiese dell'evento del 27 agosto è necessario affrettarsi nell'acquisto dei biglietti sui canali ufficiali di vendita www.olbiarena.it/elisa/  www.friendsandpartners.it www.ticketsms.it www.ticketone.it. Inoltre un altro punto vendita è stato predisposto proprio a Olbia presso la ruota panoramica. Di certo sarà uno spettacolo senza precedenti proprio in quell'Olbia Arena che ha visto migliaia di persone prendere parte al Red Valley Festival. Olbia si conferma la città ideale per gli eventi di grandissimo livello e la tappa di Back to the Future del 27 è l'ennesima conferma. Un tour che è molto di più dello spettacolo musicale, una vera e propria dichiarazione d'amore per il pianeta e per la sua tutela. Perché Elisa ci crede veramente e il suo Back to the Future vuole essere un messaggio forte e chiaro: “il nostro futuro passa da un radicale cambiamento del nostro stile di vita”. Abiti di scena che saranno confezionati da designer che utilizzano solo materiali riciclabili o riciclati, meno luci e service sul posto per risparmiare l'utilizzo dei tir per gli spostamenti e quindi un impatto ambientale drasticamente abbattuto.  

Si tratta di un gradito ritorno infatti, perché Elisa, si era già esibita in due concerti di Capodanno a Olbia, nel 2002 dopo aver trionfato a San Remo con “Luce, tramonti a nord est” e nel 2019 con uno spettacolo memorabile al Molo Brin conquistando un pubblico di oltre 30mila persone. Il 27 agosto sarà dunque un'altra occasione unica da non perdere E tra le altre iniziative in chiave green è sicuramente da menzionare il progetto “Music For The Planet”, una raccolta fondi organizzata in collaborazione con Music Innovation Hub ed AWorld a favore di Legambiente, per la messa a dimora di alberi in diverse aree italiane. L'idea è quella di individuare almeno un'area per Regione dove piantare i nuovi alberi e implementare il verde urbano nei successivi tre anni dall'evento per coinvolgere le comunità anche nella cura e avere un impatto non solo ambientale, ma anche sociale. Anche la tappa olbiese sarà poi arricchita da un Green Village dove saranno presenti mercatini bio, spazi gioco per i bambini, laboratori, semplici oasi di tranquillità con sedie a sdraio e tavolini.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione