WebRoch ai nastri di partenza, dal 1°febbraio al via la nuova radio dell'Olbia Community Hub

di Davide Mosca
OLBIA. L'entusiasmo di chi sta facendo qualcosa di bello e innovativo, la passione di chi quello strumento lo conosce come le sue tasche. Una bella notizia: nasce a Olbia “WebRoch”. Una nuova radio “sociale” che sarà alimentata da nove bravissimi speaker appena formati da Maria Pintore, brillante e nota giornalista radiofonica anima di Radio Internazionale Costa Smeralda. Gli studi della nuova stazione hanno sede nell'Olbia Community Hub di via Perugia ed è proprio lì che ieri mattina si è tenuta la conferenza stampa di presentazione alla stampa del palinsesto che vedrà il suo avvio ufficiale il 1° febbraio prossimo. Come sintonizzarsi? Niente di più facile. Computer o smartphone all'indirizzo www.communityhub.it e premere il tasto play in alto a destra, ma a breve sarà disponibile anche un'app specifica.

«La Radio è la cosa più seria che si possa immaginare nel mondo della comunicazione - ha spiegato la Pintore -  perché tutto quello che si dice arriva in modo diretto per come lo si dice, non ci sono filtri o fraintendimenti. Parlare ad un microfono in radio è una grande responsabilità e bisogna essere pronti per affrontare questa responsabilità non solo sotto il profilo dei suoni e dei dei ritmi della radio, ma proprio sotto il profilo della concentrazione, della consapevolezza di avere uno strumento a disposizione che ti dà la possibilità di entrare nelle case di tanta gente e di essere rispettosi di chi fidandosi di te ti ha aperto le porte di casa sua. Questo, oltre a tutta una serie di nozioni, è stato il meccanismo che ho cercato di far arrivare nei corsi che hanno formato nove persone. Tutti speaker molto diversi tra loro, ma in tutti è scattata la malattia per la Radio e in base alle loro inclinazione abbiamo pensato il palinsesto».

Daniela Serra, Elisa Mantovani, Ilaria Del Giudice, Roberta Restifo, Michele Angioi, Maila Mariano, Angelo Giaccio, Natacha Tawadros ed Eva Langrova saranno i protagonisti di “WebRoch” che dal primo febbraio si alterneranno al microfono per condurre i diversi programmi. Come annunciato da Maria Pintore la radio non avendo scopi commerciali verrà alimentata gratuitamente dalle pubblicità “sociali” delle associazioni cittadine che potranno così raccontare le proprie attività. Tante le sorprese da scoprire sul ricco palinsesto che parlerà di cultura, libri, volontariato, multiculturalismo, arte e musica. Possiamo svelare in anteprima alcuni nomi dei programmi:  “Libera la mente”, “Racontabilitè”, “Community”, "A Tutto Volume”.  Questa radio  nelle intenzioni dei promotori è destinata a diventare la voce ufficiale della città di Olbia.

Presente all'incontro di presentazione anche Giuseppina Biosa, project manager, l'assessora ai servizi sociali, Simonetta Lai, Alessandra Feola brillante e preparata coordinatrice del progetto Olbia Community Hub e Selene Fiori referente Oltrance Service di WebRoch. «Per noi è una grande soddisfazione - ha commentato Alessandra Feola - , abbiamo ricevuto moltissime richieste di partecipazione al corso che era limitato purtroppo a dieci posti e non è stato possibile accontentare tutti e proprio per questo motivo abbiamo intenzione di attivare un secondo corso». L'iniziativa si inserisce nel progetto “Olbia Community Hub” finanziato nell'ambito del Programma ITI “Olbia città solidale, sostenibile, sicura”. 
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche