Domani al via la 25esima edizione della Sagra del Mirto di Telti

OLBIA. Si contano le ore per la prima serata della 25 ° edizione della Sagra del Mirto di Telti. Oltre agli stand ricchi di prodotti a base di Mirto, ma anche di prodotti artigianali ,  c'è molta attesa per ci ò che la Pro Loco ha deciso di offrire ai visitatori.   Il 9 agosto a partire dalle ore 10,00 sarà possibile seguire il laboratorio di pittura curato dall'Associazione  Noarte Paese Museo. Alle 19,30 inaugurazione della sagra e apertura ufficiale di tutti gli stand.
 Alle 20,30 primo appuntamento con lo spettacolo . Sarà la giovane e talentuosa attrice  Maria Antonietta Pirrigheddu a dare voce alla "Pricunta".

"La Pricunta" è  una antica tradizione, diffusa pressoché  in tutta la Sardegna, che negli ultimi anni è  stata riportata in vita grazie a rappresentazioni di vario tipo. Letteralmente  significa "la domanda'; si tratta della richiesta della mano di una donna, fatta però  non direttamente dal pretendente ma da una persona incaricata. Anche la famiglia della sposa, però,  incaricava solitamente una persona esterna per rispondere. Si dava vita così  ad un piccolo teatrino, spesso comico, ricco di battute e di equivoci.
 A Telti andrà in scena una "Pricunta" molto originale, scritta e interpretata da Maria Antonietta Pirrigheddu , attrice poliedrica, capace di dare voce e volto a personaggi  divertenti e ironici . La sposina, decisamente attempata, sarà protagonista assoluta.  
 Mentre la brava Maria Antonietta interpreterà la sua personale Pricunta, saranno proiettate le   immagini realizzate con la sabbia da Lollo Angius.  Il racconto di Maria Antonietta Pirrigheddu sarà introdotto da una musica originale  di Mauro Mibelli.  

Lollo  Angius ( all'anagrafe Maria Dolores Angius)   ha coordinato con  Anna Maria Cossu  il laboratorio Creativo Espressivo seguito dalle signore di Telti che con i propri lavori all'uncinetto decoreranno il centro nei giorni della Sagra del Mirto .
Alle 21,30 Andrà in scena  la musica raffinata di Mauro Mibelli  che suonerà la chitarra e l mandoloncello,  con lui Chiara Pilosu, Paolo Brandano alla fisarmonica, Beppe Albanese alle percussioni e il maestro Luigi Lai alle launeddas
 Il progetto S'ard è un viaggio  musicale   con partenza da luoghi lontani  per valorizzare il patrimonio culturale e musicale sardo e le sue influenze con l'area mediterranea, Celtica e Irlandese. Un progetto di successo , applaudito non solo in Sardegna , ma anche all'estero. La presenza del Maestro Luigi Lai, reduce da un performance artistica con Sting, rende il programma ancora più allettante.  Luigi Lai è un virtuoso delle launeddas, riconosciuto nel mondo, per meriti artistici. Nel 1985,  è stato nominato Maestro del Folklore, nel 1988, Cavaliere della Repubblica e nel 2014, è stato insignito del titolo di Ufficiale della Repubblica .
 A chiudere la serata a partire dalle ore 22,30 in Piazza Rinascita  serata di liscio a cura di Mirko Putzu   alla fisarmonica.
La Sagra del Mirto ha il Patrocinio della Regione Sardegna Assessorato Turismo  e  del Comune di Telti. Il sostegno di Petramanna, la Neula e Galù, la preziosa collaborazione dell'associazione Ascunas e l'organizzazione è della ProLoco di Telti.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA