"Uniti nella custodia del creato", il 6 ottobre evento a Tavolara

OLBIA. Tavolara custode del creato e luogo d’incontro dell’uomo con la natura. L’isola di Tavolara domenica 6 ottobre sarà testimone di un importante momento di spiritualità, quando si celebrerà la Santa Messa seguita da una riflessione sul rapporto tra l’essere umano e la sua tensione ideale per la salvaguardia dell’ambiente naturale. La giornata, organizzata dall’Area Marina Protetta di Tavolara Punta Coda Cavallo, inizierà alle 10 con la partenza del traghetto per l’isola, dove alle 11 monsignor Sebastiano Sanguinetti, vescovo della diocesi di Tempio Ampurias, celebrerà la Santa Messa.

A mezzogiorno si svolgerà un momento di incontro con le testimonianze dello stesso Sanguinetti; di don Valerio Baresi, parroco di San Ponziano e Domenico Ruiu, fotografo naturalista. Il rientro dall’isola di Tavolara in traghetto avverrà nei seguenti orari: 13; 15,30; 16,30; 17,30. Una giornata di fede e approfondimento su temi decisivi nel rapporto tra uomo e natura: scoprire il patrimonio a disposizione per il nostro benessere;  riflettere sugli stili di vita personali per vivere meglio il rapporto con l’ambiente; intraprendere azioni concrete di tutela e conservazione che consentano di mantenere l’integrità del patrimonio ambientale anche per le generazioni future. Il trasporto per l’isola di Tavolara di domenica 6 ottobre sarà organizzato dal Consorzio di Gestione dell’Amp di Tavolara Punta Coda Cavallo. Sono disponibili 60 posti a titolo gratuito. Per prenotarsi si deve chiamare il numero 0789/203013 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS