Arrestati due olbiesi per droga, trovati in possesso di 73 chili di marijuana

di Davide Mosca
OLBIA. Due giovani olbiesi arrestati e settantatré chilogrammi di marijuana sequestrati. E’ il bilancio dell’operazione antidroga che i carabinieri della sezione operativa del N.O.R.M. del reparto territoriale di Olbia hanno messo a segno nella tarda mattinata di ieri. Tutti i dettagli dell’attività sono stati illustrati stamani nel corso di una conferenza stampa alla presenza del comandante del Reparto Territoriale di Olbia, il tenente colonnello Davide Crapa. L’indagine e il conseguente risutlato è la conseguenza del giro di vite dei carabinieri sui fenomeni criminali e di spaccio nelle piazze olbiesi. I militari hanno utilizzato metodi tradizionali con appostamenti e pedinamenti che si sono protratti per diversi giorni alla periferia di Olbia dove è stata individuata l’abitazione nella quale coabitavano i due: S.V di 32 anni e di R.C. di 36. I carabinieri negli appostamenti hanno potuto accertare la presenza di una sorta di rimessa nelle vicinanze dove i giovani si recavano saltuariamente.

L’intervento degli uomini dell’Arma, appostati da diverse ore, ha permesso di cogliere in flagranza uno dei due mentre si apprestava a prelevare la sostanza dal deposito improvvisato. Gli stessi militari, per quanto avessero sentore che in quel locale si potesse nascondere un ingente quantitativo di droga, sono rimasti sorpresi quando si son ritrovati di fronte  undici sacchi di utah contenenti settantatré chili di marijuana. Nella successiva perquisizione domiciliare sono stati ritrovati anche bilancini di precisione e materiale per il confezionamento. I due, con precedenti specifici di polizia, sono stati arrestati e trasferiti presso il carcere di Nuchis su disposizione della Procura della Repubblica di Tempio Pausania. L’operazione di oggi, come riferito dal comandante Crapa, non è conclusa e l’attività di indagine proseguirà al fine di scoprire tutti gli anelli collegati agli arrestati.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA MAÌA