Prosegue con successo il Figari Film Fest, proiettato anche "Destino" di Bonifacio Angius

OLBIA. Prosegue con successo il Figari Film Fest, festival di cortometraggi giunto quest’anno alla decima edizione e divenuto da quattro anni la competizione ufficiale dell’Olbia Film Network. Ottima l’affluenza di pubblico che sta seguendo le proiezioni di Piazza Dante ad Olbia, tutte su prenotazione (tramite la App di billetto.it) dove ieri sera sono stati proiettati una decina dei cortometraggi in gara tra cui “Inverno” di Giulio Mastromauro vincitore quest’anno del David di Donatello per il miglior cortometraggio. Il film esplora il dolore e il senso di perdita attraverso gli occhi di Timo, il più piccolo di una comunità greca di giostrai. “Partecipai al Figari Film Fest il primo anno con il mio primo cortometraggio” ha commentato Mastromauro, chiamato sul palco dal direttore artistico Matteo Pianezzi “oggi torno dopo dieci anni con il mio ultimo lavoro, e questa cosa mi riempie di gioia. Il Figari Film Fest è il mio festival preferito”.

Tra gli altri lavori proiettati anche “Destino” di Bonifacio Angius,  “Afloat” di Eve - Chems De Brouwer, “Cayenne” di Simon Gionet e “Fairyocious” di Fabien Ara.
Stasera ultima serata di proiezioni con gli ultimi otto cortometraggi in gara e da domani sera via alla sezione delle Opere Prime con il lungometraggio di Carlo Sironi “Sole”.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche

Golfo Aranci