Sabato comincia l'avventura paralimpica a Tokyo dell'atleta oschirese Giovanni Achenza

OLBIA. Al via i giochi  paralimpici di Tokyo 2020, edizione posticipata di un anno a causa dell' emergenza da covid-19. Nel team che rappresenta l' Italia composto da 113 atleti, è presente anche il sardo Giovanni Achenza, classe 1971 di Oschiri. Achenza successivamente ad un infortunio sul lavoro avvenuto all'età di 32 anni, in cui ha riportato una grave lesione midollare, grazie al suo ortopedico, ha scoperto uno sport che gli ha cambiato la vita, l' handbike. L' atleta oschirese detiene i titoli di campione italiano di handbike dal 2009 al 2015, l' ottavo posto ai mondiali di paraciclismo nel 2009.

Nel 2013 Giovanni decide di mettersi alla prova con il Paratriathlon, aggiudicandosi il posto sul gradino più alto del podio, in occasione del campionato italiano di Paratriathlon. Nel 2014 è quarto ai campionati europei, secondo nella tappa World Cup a Besancon e terzo a Londra, nell' anno successivo si posiziona quinto al Campionato del mondo a Chicago e primo a Edmonton. La vittoria più grande di Giovanni Achenza è stata la sua prima qualificazione per le paralimpiadi di Rio, che ha anticipato la conquista del bronzo della categoria PT1. Giovanni Achenza gareggerà durante le paralimpiadi di Tokyo 2020, presso l' Odaiba Marine Park, sabato 28 Agosto a partire dalle 23.30
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA