Turisti toscani sorpresi al porto di Olbia con un carico di pietre della Zona di Fodrongianus

OLBIA. Nella mattinata odierna, nel corso delle ispezioni ai passeggeri in imbarco dal porto di Olbia - Isola Bianca, gli agenti della Security dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna hanno fermato una coppia di turisti toscani, in partenza per Livorno, con al seguito un carico consistente di pietre prelevate dalla zona di Fordongianus.

I sassi, circa una ventina, sono stati rinvenuti nel bagagliaio dell'auto e immediatamente segnalati alla sezione operativa territoriale dell'Agenzia delle Dogane per le attività di competenza e gli opportuni accertamenti relativi alla reale provenienza del maltolto. Non si esclude, infatti, che alcune pietre, proprio per la loro conformazione, siano state prelevate da aree archeologiche.
Quello odierno è il secondo caso di furto sventato nel corso dell'anno. Un fenomeno che, anche per la stagione turistica 2024, vedrà l'AdSP impegnata in controlli ai passeggeri in partenza sempre più accurati e, in questo caso, fondamentali per la tutela del patrimonio sardo.
 
Tags: Olbia Dogane
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione