Aperto il lotto 9 della Olbia-Sassari, Delrio parla del problema delle imprese

OLBIA. Il ministro Graziano Delrio oggi ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione del lotto 9 della Olbia-Sassari. Dal museo archeologico, alla presenza del sindaco di Olbia Settimo Nizzi, del presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru, del Direttore Progettazione e Realizzazione Lavori Anas Stefano Liani, si è aperto il collegamento skype con l'inviato Anas sul posto per il taglio virtuale del nastro. Presente anche una delegazione di imprenditori che non sono stati ancora pagati e che chiedono di essere liquidati per i lavori svolti.


Anas ha aperto oggi al traffico il lotto 9 dell’Itinerario ‘Sassari-Olbia’ nel territorio comunale di Olbia.  L’apertura al traffico di oggi porta a 33, sugli 80 complessivi, i km di nuova strada a 4 corsie già percorribili e si aggiunge a quella già avvenuta lo scorso 23 giugno 2016 con la conclusione dei lotti 0,1, 7 e 8, e ai 3,1 km del Lotto 3 aperti al traffico il 29 aprile 2017. 

"Quello di oggi -ha commentato il ministro Delrio- è solo un piccolo pezzo. Ma vuole essere un messaggio alla popolazione perché dimostra che lavorando seriamente i risultati si ottengono. Lavorando tutti i giorni e cercando di superare le difficoltà. Come quella degli imprenditori non pagati. Ed' per questo che invito Anas ad essere veloci anche nei pagamenti. In Italia però c'è un grosso problema. Le imprese sono fragili e prendono appalti che non possono portare a termine e questo blocca i lavori. Ma ancor peggio sono le grandi iprese che magari perdono appalti milionari e fanno ricorso bloccando nei tribunali le opere pubbliche". Il ministro ha poi annunciato importanti investimenti in Sardegna per il trasporto ferroviario.

Grande soddisfazione anche da parte del presidente della Regione Francesco Pigliaru: "Quello di oggi è un risultato importante perché dimostra che la collaborazione tra il livello centrale di governo e quello regionale funziona. Entro il 2019 apriremo tutta la Sassari-Olbia".
 
Il lotto 9, che si estende dalla fine del lotto 8 fino all’ingresso della città di Olbia, ha una lunghezza di 2,7 km e costituisce la parte terminale della strada statale 729 ‘Sassari-Olbia’ consentendo anche l’accesso diretto all’aeroporto di ‘Olbia-Costa Smeralda’ attraverso uno svincolo di collegamento della lunghezza di circa 1 km. A corredo dell’opera sono state realizzate inoltre 4 rotatorie e 3 sottopassi che consentono il raccordo tra l’asse principale e la viabilità secondaria. Con un investimento di oltre 37 milioni di euro (interamente finanziati dalla Regione Sardegna) è il quinto lotto già completamente percorribile sui 10 complessivi dell’Itinerario.
                                                                                  
“L’accesso diretto alla città e all’aeroporto di Olbia – ha dichiarato il presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani –  è la conferma che l’apertura di un nuovo tratto stradale, non è solo il completamento di un’opera, ma soprattutto un beneficio ed un progresso per i collegamenti sul territorio. La nuova Sassari-Olbia è un’ infrastruttura fondamentale, non solo per il nord della Sardegna, ma per l’intera Isola e rappresenta il grande impegno di Anas nella regione, che è uno dei più ambiziosi in Italia. Con un investimento di oltre 3 miliardi di euro, tra interventi in corso e quelli già programmati, l’innovazione e la crescita infrastrutturale della Sardegna costituisce uno dei principali obiettivi di Anas per i prossimi anni”.
 
Per quanto riguarda la costruzione degli altri lotti, oltre ai lotti 3 e 6, sono nella fase esecutiva anche i lotti 2, 4 e 5, consegnati alle Imprese il 16 marzo 2017 con ultimazione prevista entro due anni. L’intero lotto 3 sarà terminato alla fine dell’anno in corso, portando a circa 42 i km di nuovo tracciato a quattro corsie della strada statale 729 ‘Sassari Olbia’.
 
La conclusione dell’opera complessiva è prevista entro la fine del 2019 e permetterà una riduzione dei tempi di percorrenza di circa 35 minuti, con l’aumento del limite di velocità fino a 110km/h e una maggiore sicurezza per l’utenza stradale grazie all’ammodernamento dell’itinerario a doppia carreggiata, alla modifica di tutte le intersezioni stradali in svincoli a livelli sfalsati e all’aumento complessivo degli standard di sicurezza della nuova infrastruttura.
 
La nuova strada 729 ‘Sassari Olbia’, che si sviluppa per circa 80 km, è un adeguamento a 4 corsie della rete esistente costituita dalle strade statali 199 e 597. Questo Itinerario, una volta ultimato, rappresenterà la principale arteria di collegamento est-ovest del nord della Sardegna e avrà una grande rilevanza logistica, in quanto servirà un bacino potenziale di 200 mila utenti, mettendo in comunicazione le 4 principali città del nord Sardegna (Sassari, Porto Torres, Tempio e Olbia), 2 aeroporti (Alghero e Olbia), 2 porti (Olbia e Porto Torres), oltre a connettere 3 arterie fondamentali della viabilità regionale (le strade statali 131 “Carlo Felice”, 131 DCN, 125 “Orientale Sarda”). L`opera è stata complessivamente finanziata per 930 milioni con più delibere CIPE, con fondi della Regione Sardegna.
 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche