A Golfo Aranci recuperati 3mila chili di rifiuti in mare comprese due imbarcazioni

OLBIA. Si sono dati appuntamento a Golfo Aranci per ripulire i fondali del porticciolo turistico. Ottanta tra sub e operatori hanno recuperato circa 3mila chili di rifiuti di ogni genere comprese due imbarcazioni. L’evento chiamato “Puliamo il mare” è stato organizzato dall’Ufficio Circondariale marittimo, dal comune e dalla Sezione della Lega Navale di Golfo Aranci.

Hanno partecipato i sommozzatori e operatori marittimi delle ditte DILAMAR di Alberto Caiazzo, C.D.S. di Paolo Tognolo e della Costruzioni Marittime ed Edili di Fundoni e Mela, i subacquei dei centri Diving Alpa e del Centro Immersioni Figarolo di Golfo Aranci, il personale della C.I.R, del gruppo Ormeggiatori e della Devizia. Il presidente della Lega Navale golfoarancina, Giuseppino Corso,  ci tiene a ringraziare soprattutto  Manlio Buselli che con la sua carrozzina, opportunamente attrezzata con carrello e cestino, ha trasportato tutti i rifiuti recuperati sul lungomare al punto di raccolta.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

SIDDURA MAÌA