Il 2 giugno a Olbia il debutto della Nazionale Sarda contro la Corsica

OLBIA. Si inizia a respirare l’atmosfera delle grandi occasioni in vista del debutto internazionale della Natzionale Sarda che Domenica 2 Giugno alle ore 20.30 ad Olbia, presso lo stadio “Bruno Nespoli”, sfiderà la Nazionale Corsa nella gara che assegnerà la prima edizione del Trofeo Simeoni-Simon Mossa.

Sarà un match improntato sui valori di amicizia e fratellanza tra i due popoli, ma anche dai grandi contenuti tecnici e sportivi, con una rosa completa di giocatori professionisti provenienti dalle massime serie europee, a disposizione dei due allenatori. Agli ordini di Mister Bernardo Mereu, C.T. della Natzionale Sarda, risponderanno tra gli altri Alessandro Deiola e Simone Aresti del Cagliari, Claudio Pani del Sliema Wanderers nella Premier League Maltese, Robert Acquafresca del Sion, squadra del massimo campionato svizzero, oltre che a vecchie conoscenze della Serie A come Francesco Pisano e Daniele Ragatzu, attualmente in forza all’Olbia Calcio.

A disposizione della Natzionale Corsa invece ci saranno giocatori che militano in Ligue 1, come Rémy Cabella (Saint-Étienne) e Yannick Cahuzac (Toulouse FC) e nel massimo campionato belga come Nicolas Penneteau (Charleroi). A presentare la gara sarà la madrina della Natzionale Sarda di calcio, Caterina Murino, che illustrerà anche le finalità benefiche dell’evento; parte dell’incasso sarà devoluto a sostegno delle cure di Paolo Palumbo.

Il match sarà dunque aperto dall’esecuzione dal vivo degli inni nazionali. Le note dell’inno sardo “Procurade ‘e moderare” susciterá nel pubblico olbiese grandi emozioni e dará ai giocatori sardi la giusta carica per affrontare la gara. Un incontro che non sarà solo un momento di sport, di solidarietà e di cultura, ma anche un’occasione per rafforzare i legami istituzionali ed economici tra le due isole sorelle del Mediterraneo, visto che in tribuna d’onore sono previste la presenza delle massime cariche istituzionali sarde e corse.

Al termine della partita, che in caso di pareggio si risolverà ai rigori, si procederà alla premiazione con l’assegnazione del primo trofeo intitolato a Simeoni e Simon Mossa, due grandi intellettuali che hanno dato lustro rispettivamente alla Corsica e alla Sardegna. Verranno inoltre premiati i due migliori giocatori in campo della Natzionale Sarda e Corsa, e la migliore promessa del calcio sardo nella categoria U13, che si sarà distinto all’interno del Torneo Mondiale Manlio Selis, il più importante torneo europeo della categoria. Tutto è pronto per il derby delle isole, una serata che si preannuncia memorabile e che rimarrà negli almanacchi come il primo incontro internazionale per la Natzionale Sarda.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA