Eletto il nuovo presidente del Cipnes Gallura: Gianni Sarti prende il posto di Mario Gattu

OLBIA. L’Assemblea Generale del Cipnes Gallura, riunitasi nella sede legale di Olbia il 16 febbraio 2021, ha eletto all’unanimità Gianni Sarti, imprenditore, alla carica di Presidente del Cipnes Gallura e Giacomo Meloni (Confartigianato) come Vicepresidente.  Il Cipnes Gallura (Consorzio Industriale Provinciale Nord-Est Sardegna), istituito il 20 dicembre 1963, è l’ente pubblico per lo sviluppo economico della Gallura, obbligatoriamente costituito – ai sensi della legge regionale numero 10 del 2008 – dalla provincia di Sassari (zona omogenea Olbia-Tempio) e dai Comuni di Buddusò, Monti e Olbia. L’Assemblea Generale del Cipnes Gallura è composta da 5 rappresentanti designati dal Comune di Olbia, dal Comune di Buddusò, dal Comune di Monti, dalla Provincia di Sassari e dalla Camera di Commercio di Sassari. Il bilancio 2019 del Cipnes Gallura, ultimo approvato, si è chiuso in pareggio, come prevede la legge, e con ricavi per 27 milioni di euro.

“Entro in punta di piedi e con molta umiltà -ha dichiarato il presidente appena insediato- in un Consorzio industriale di alto livello con idee innovative strategiche che coniugano business e ambiente. La complessità di tutto ciò che è il Cipnes è certamente elevata, ma tutto questo non mi spaventa perché so di avere al mio fianco un Cda di ottimo livello e un Direttore generale e tutti i suoi collaboratori, dal primo all’ultimo, di grandi capacità, riconosciute da tutti, che in questi anni hanno portato il Cipnes a essere un’eccellenza non solo in Gallura, ma in Sardegna e, probabilmente, oltre Tirreno. La prima cosa da fare è quella di far sì che tutti i progetti in essere vengano completati nei termini che avevano stabilito coloro che ci hanno preceduto. Fatto questo, sarà importante ragionare insieme al Cda e ai vertici aziendali del Cipnes per trovare nuovi indirizzi, nuove strategie,
nuove opportunità di business sia per coloro che hanno la loro attività all’interno del perimetro del Cipnes, sia per coloro che intendono investire nel nostro territorio”


Nel distretto produttivo di Olbia, la cui superficie totale è di 760 ettari, sono insediate 537 aziende. Gli addetti diretti sono 4500: il 16% nel settore della logistica, il 15% in quello alimentare, l’8% in quello della nautica. I bilanci del 2017 di 219 società di capitali insediate a Olbia hanno registrato un fatturato complessivo di 750 milioni (357 milioni arrivano dal settore alimentare, 84 milioni da quello della logistica e 63 milioni da quello della nautica).

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche

SIDDURA