Maltrattamenti e lesioni gravi alla moglie, scatta il "codice rosso" per un 74enne

OLBIA. Nella tarda mattinata di mercoledì, il personale della Squadra Mobile ha eseguito l’ordinanza di allontanamento dalla casa familiare che il G.I.P. del Tribunale di Sassari ha emesso a carico di M.G., sessantaquattrenne, della provincia di Sassari. L’uomo si è reso responsabile di maltrattamenti e lesioni gravi nei confronti della moglie, atti ripetuti negli anni e culminati con l’ultimo grave episodio in ordine di tempo, nel decorso mese di novembre a seguito del quale la donna è stata ricoverata presso l’ospedale di Sassari, per le gravissime ferite riportate al capo che hanno costretto i medici a sottoporla ad un delicato intervento chirurgico con una successiva prognosi di 45 giorni vista la gravità dello stato di salute.

La donna, per omertà familiare, come spesso accade in casi analoghi, ha dichiarato che le lesioni se le aveva procurate da sé a causa di una caduta accidentale, ma il personale della Squadra Mobile, prontamente intervenuto presso l’Ospedale così come contemplato nel c.d. Codice Rosso che detta tempi rapidi rispetto all’azione di Polizia, ha immediatamente compreso che quanto accaduto aveva come unico responsabile il coniuge M.G. e la sua indole violenta.
Per questi motivi, proprio a seguito di quanto emerso dall’attività di Polizia Giudiziaria, il Magistrato ha ritenuto di allontanare l’uomo dalla casa familiare, a tutela dell’incolumità della donna e tale provvedimento è stato prontamente eseguito dalla Polizia di Stato.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA